sicurezza-sul-lavoro

Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche un giorno in tutta la tua vita

La frase di apertura è di Confucio ed è così importante per noi che abbiamo deciso di inserirla nella Newsletter Jobmetoo (per ricevere la newsletter, iscriviti al sito Jobmetoo).

Il lavoro, così come concepito da Jobmetoo e largamente descritto in occasione della Giornata del Lavoro Agile, è un luogo di aggregazione, crescita, confronto. Rappresenta gran parte della nostra vita giornaliera, così come i colleghi sono i “compagni” di avventura con cui trascorriamo tanto tempo.

Il lavoro purtroppo non è sempre roseo e, nel peggiore dei casi, è anche un luogo di infortuni: da qui nasce la Giornata Mondiale per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, indetta oggi, 28 Aprile 2015.

L’ANMIL (Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati e Invalidi al Lavoro) promuove la giornata con uno spot, in questi giorni sulle reti RAI, il cui messaggio è “The dream Job – Il Lavoro dei Sogni“. La sensibilizzazione sul tema è un’attività molto importante: si deve migliorare la situazione attuale, il lavoro non deve essere un luogo di infortunio o, nel peggiore dei casi, di morte.

Il lavoro nasce dai sogni…non lasciamo che diventi un incubo” questa la chiusura del bel video che vediamo insieme

 

Foto Credits: Formedia

Condivisioni
Articolo precedenteIl curriculum: dove e come indicare l’appartenenza alle categorie protette
Prossimo articoloVivere la disabilità è più che convivere con la disabilità
Laurea in Scienze Politiche, poi un quindicennio di lavori disomogenei e frustranti a causa della mia disabilità uditiva grave. Ero per tutti un "bravo ragazzo", ma al momento di affidarmi un compito gli stessi giravano le spalle. Finalmente, grazie ad un concorso pubblico, arriva il posto fisso a tempo indeterminato come amministrativo in una azienda sanitaria. Fui assegnato al front office ospedaliero, mansione del tutto incompatibile con la mia sordità. Dopo alcuni anni veramente sofferti, la decisione di dimettersi: una decisione adulta, consapevole, serena. Quindi la scelta di essere un imprenditore per far diventare impresa il binomio che nella mia vita non aveva mai funzionato: lavoro e disabilità. "Nulla su di noi senza di noi" non è solo lo splendido motto delle persone con disabilità, ma il messaggio di speranza che muove verso l' autodeterminazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here