Salve a tutti, sono felice di conoscervi!!!

Mi chiamo Arianna Colonello, sono laureata in giurisprudenza in Italia. Sono ipovedente fin dalla nascita, ma ciò non mi impedisce di condurre una vita normale, anzi cerco di dare del mio meglio nella lotta per i diritti dei disabili, spero di avere soddisfazioni in futuro a livello di carriera professionale, di avere il privilegio di fare ciò che mi piace. Io vorrei fare l’insegnante di “disability law“, cioè “diritti sulla disabilità“. Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza, ho fatto il primo passo trasferendomi da Udine a Brescia, al fine di ottenere un diploma post laurea alla scuola di specializzazione per le professioni legali presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Brescia. Ultimato il mio biennio di specializzazione post laurea, ho compiuto il passo decisivo che ha cambiato le mie prospettive di carriera.

Prima di fare questa scelta, che vi sto per svelare, la mia prospettiva era quella di rimanere in Italia ed aspirare alla carriera del magistrato. Invece ho deciso di fare un cambiamento radicale, ovvero ho fatto domanda di partecipazione al tirocinio al Parlamento Europeo a Bruxelles per persone con diploma post laurea in giurisprudenza, e si può immaginare la mia soddisfazione per essere stata selezionata per un tirocinio di cinque mesi. La selezione è stata durissima: ben 12.000 candidati per quella posizione, siamo stati selezionati in 200.

Durante il tirocinio mi sono sentita valorizzata, non per la mia disabilità, ma per le mie capacità, ed ho provato a svolgere un lavoro di ricerca, cosa che prima non avevo mai fatto. Al termine del mio tirocinio ho quindi iniziato a maturare l’idea e il desiderio di accedere ad un dottorato di ricerca all’estero.  A questo fine, non avendo mai studiato ed ottenuto un titolo di studio in lingua Inglese, mi è stato consigliato di conseguire un Master in diritto europeo, con specializzazione in diritti umani ed migrazione. Questo Master si sta rivelando prezioso, e nei post a seguire vi potrò spiegare le differenze tra il sistema educativo italiano, rispetto a quello olandese.

Mi trovo infatti a Nijmengen in… the Netherlands! Attualmente oltre al Master mi sto dedicando anche ad attività extra, lavorando su vari progetti inerenti la disabilità. Uno di questi riguarda la collaborazione Superando.it, in cui segnalo episodi di inaccessibilità e discriminazione verso i disabili. Mi occupo anche del tema, a me molto caro, di chi studia con una disabilità. Proprio per questo ho in atto una collaborazione come Student Ambassador, per StudyPortals: la finalità è quella di incoraggiare gli studenti con (e senza) disabilità a fare la mia stessa scelta, ovvero di studiare all’estero. In basso trovate il video sulla mia esperienza olandese.

Beh, spero di non avervi annoiato troppo! Avrò tutto il tempo per parlarvi del diritto allo studio e delle mie esperienze personali, dell’accessibilità e di molto altro ancora. Spero che questo bellissimo viaggio sia per voi piacevole e utile. Tengo a ringraziare Daniele e lo staff di Jobmetoo.it per avermi concesso un’altra occasione preziosa di crescita personale ed umana!!

Condivisioni
Mi chiamo Arianna Colonello, sono una ragazza italiana, ed attualmente vivo in Olanda, per motivi di studio. Attualmente sto studiando, al fine di conseguire un Master in diritto Europeo, con specializzazione in diritti umani ed migrazione, presso la Radboud University (Nijmegen, The Netherlands). Inoltre sono stata selezionata, come Student Ambassador, da parte di StudyPortals. Il fine di questo programma è quello di incoraggiare gli studenti a studiare all’estero. Il mio sogno al conseguimento del mio Master è quello di proseguire gli studi con un dottorato di ricerca sui diritti dei disabili. L’esperienza olandese è la mia seconda esperienza estera. La mia precedente esperienza si è svolta al Parlamento Europeo, dove ho svolto un tirocinio nella sede di Bruxelles. Mi sono occupata di ricerca per la protezione dei diritti dei disabili, mi sono occupata altresì di organizzare, assieme ad un Parlamentare Europeo ed il suo assistente, un evento legato alla disabilità ed il mondo del lavoro. Il mio sogno è quello di diventare una persona socialmente influente per aiutare gli altri ad avere un ruolo sociale. Mi piace tantissimo creare, scrivere, leggere, viaggiare, imparare, studiare. Inoltre sono ipovedente dalla nascita, ma la mia disabilità non mi impedisce di sognare ed essere me stessa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO