okday2016-jobmetoo

Alle 9 eravamo in sala: lo staff di OkNetwork ha accolto me e Daniele Regolo all’ingresso, consegnato il kit della giornata ed un bicchiere d’acqua al fine di rinfrescare il viaggio in treno. Entriamo in sala e l’atmosfera è già calda: sedie pronte ad ospitare le 250 aziende previste, palco pronto e grande schermo alle spalle per la proiezione delle slide e del live video.

mario-moroni-introduce-daniele-regolo

Prendiamo posto in prima fila, Daniele sarà il primo a parlare dopo l’introduzione del padrone di casa Mario Moroni, con noi due amiche, entusiaste di essere all’evento. Mario inaugura il palco in perfetto orario, alza ulteriormente la temperatura dell’attesa e invita Daniele sul palco: lo speech è lineare e incalzante, gli argomenti caldi e l’esposizione chiara. Giro la testa, sono curioso di vedere il pubblico: la sala è attenta, in alcuni vedo facce sorprese che esprimono “ho vissuto tutto questo tempo senza sapere nulla sulla disabilità che vivo tutti i giorni, direttamente o indirettamente!”

daniele-regolo-e-la-disabilita

Daniele conclude in maniera sorprendente: il vero supereroe non è lui che, da disabile, ha dato vita ad un’azienda per persone con disabilità; i veri supereroi sono i candidati che riescono a realizzare i loro sogni, tutti i giorni, in particolare quello dell’inserimento lavorativo. Applausi, emozione, rossore: noi di Jobmetoo non siamo abituati a vedere come eccezionale ciò che facciamo, per noi è la normalità, l’inclusione deve essere parte della nostra società.

daniele-regolo-servizi-jobmetoo

Gli speech proseguono, tutti molto interessanti, così come i panel di confronto: un modo per conoscere meglio il territorio e le realtà che si impegnano per la valorizzazione dello stesso. Poco prime delle 13 inizia la pausa pranzo ed il break è l’occasione per mangiare, ma veniamo subito bloccati dagli ospiti presenti in sala: aziende, speaker, persone venute all’evento ci fermano, vogliono fare i complimenti a Daniele, approfondire la nascita ed il funzionamento di Jobmetoo, vogliono parlare di noi e lavorare con noi. Ancora una volta siamo emozionati: vedere tanto entusiasmo intorno al lavoro creato da Daniele fa sempre piacere.

daniele-regolo-inizio-jobmetoo

L’evento ci ha dato ulteriore linfa vitale per proseguire il nostro cammino, i feedback confermano la strada che abbiamo intrapreso: grazie Mario, grazie OkNetwork, ci vediamo al prossimo OkDay!

daniele-regolo-e-mario-moroni-sul-palco-di-okday2016

Condivisioni

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO