Faustino_ravenna

Oggi ospitiamo sul nostro blog Faustino Ravenna, ragazzo da poco assunto in Aon tramite il servizio di recruiting di Jobmetoo.

Ciao Faustino e benvenuto sul blog di Jobmetoo. Ci racconti un po’ di te?

Mi chiamo Faustino, ho 27 anni. Ho frequentato il Liceo Classico a Pavia e sempre a Pavia, la mia città di nascita, mi sono laureato prima in Management e poi ho conseguito la Laurea Magistrale in Economia e Gestione delle Imprese. Attualmente lavoro in Aon, leader mondiale nel brokeraggio assicurativo.

Qual è la tua più grande passione?

Lo sport è la mia più grande passione. Ho iniziato in oratorio e non ho mai smesso di divertirmi insieme agli amici.

Il tuo rapporto con il mondo del lavoro sino adesso?

Ho trovato il mio primo lavoro con Jobmetoo, prima ho fatto solo un tirocinio universitario.

Come hai conosciuto Jobmetoo?

Ho conosciuto Jobmetoo tramite i motori di ricerca classici per il lavoro.

Come ti trovi nella tua nuova azienda?

Mi trovo molto bene, è un ambiente giovane, dinamico e stimolante. I miei colleghi mi hanno subito accolto e integrato alla grande. Fin da subito, grazie soprattutto all’HR manager, l’azienda mi è venuta incontro.

Quali competenze acquisite negli studi o nella tua esperienza lavorativa usi oggi in azienda? Quali vorresti migliorare?

Quotidianamente uso competenze informatiche, economiche e matematiche. Forse sarebbe opportuno potenziare la conoscenza delle lingue straniere.

Come pensi evolverà la tua professione tra 5 anni? 

Tra 5 anni probabilmente avrò acquisito una professionalità diversa e un modo di approcciarmi al lavoro più maturo. Non so quale ruolo potrò ricoprire, però sarò importante per la mia azienda. Sono sempre stato interessato a gestire un team…la squadra è il motore di tutto, nel lavoro come nello sport.

Ritieni che il sito web di Jobmetoo offra un buon orientamento in relazione alla consultazione degli annunci?

Il sito di Jobmetoo non lo conoscevo e devo dire di averlo trovato per caso. Credo sinceramente che sia uno di quelli fatti meglio come interfaccia e come chiarezza riguardo le posizioni offerte.

Ci siamo dimenticati qualcosa? Se sì, cosa?

Niente, non dobbiamo ma dimenticarci però che siamo i tasselli di un puzzle, tutti fondamentali per completarlo, tocca a noi metterci in gioco senza paura. Questo è quello che mi ha trasmesso Jobmetoo.

Condivisioni

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO